Quando Borg posò lo sguardo su Eve – Recensione

Copertina del libro

Scheda

Titolo: Quando Borg posò lo sguardo su Eve

Autore: Annarita Stella Petrino

Casa editrice: Edizioni Tabula Fati

Anno: 2019

Genere: fantascienza

ISBN: 978-8874757626

Prezzo (Euro): 15

N. Pagine: 205

Quando Borg posò lo sguardo su Eve

La fantascienza non è mai stata il mio genere di elezione. Proprio per questo il romanzo “Quando Borg posò lo sguardo su Eve” si è rivelato una piacevolissima sorpresa.

Il libro si apre presentandoci Lilandra Nassir, giovane, bella e piena di vita, a cui sta stretta la prigione dorata in cui è costretta a vivere. Lilandra infatti non è una ragazza qualunque, ma la rampolla di una aristocratica e potentissima famiglia Borg. Chi sono i Borg? Sono esseri umani geneticamente modificati, creati per servire come schiavi i loro realizzatori, che nel corso delle generazioni sono diventati sempre più forti e indipendenti.

La loro rivolta ha completamente ribaltato gli equilibri e gli esseri umani sono diventati creature neglette e sfruttate, però non si sono rassegnati al loro destino. Saranno proprio i focolai di ribellione a sconvolgere la vita di Lilandra e a trascinarla fuori dalle mura protettive della sua villa. Sarà sola, ignara dell’orrore del mondo esterno e impreparata all’ostilità nei suoi confronti. Questo romanzo, che sicuramente rientra nel genere della fantascienza più classica e che strizza l’occhio a George Orwell e a Isaac Asimov, ha tutti gli elementi che possono appassionare i lettori sci-fi, ma non è affatto scontato.

Quelli che appaiono come i più classici cliché di genere vengono reinterpreti attraverso la sensibilità dell’autrice, che ci presenta un modo duro e difficile ma mai privo di speranza per il futuro. Un mondo in cui i ruoli di buoni cattivi non sono affatto definiti come possono sembrare. Un aspetto rimarchevole di questo romanzo è inoltre legato allo sviluppo della protagonista e non solo: Lilandra cresce, si fortifica, impara a destreggiarsi in una realtà avversa e a padroneggiare le sue grandi capacità, rendendo quest’opera ascrivibile anche ai romanzi di formazione.

Senza anticiparvi troppo della trama, “Quando Borg posò lo sguardo su Eve” è una lettura fresca, scorrevole e mai banale, consigliatissima ai fan della fantascienza classica e a chi per la prima volta vuole approcciarsi ad essa.

Annarita Stella Petrino gestisce l’omonima pagina e il blog Petrinoscifi.

 

Scopri la nostra area blog 

Scopri la nostra area racconti.

18 Condivisioni